Giorgio Canali & Rossofuoco - UNDICI  CANZONI  DI  MERDA  CON  LA  PIOGGIA  DENTRO

Giorgio Canali & Rossofuoco - UNDICI CANZONI DI MERDA CON LA PIOGGIA DENTRO

Esce il 5 ottobre 2018 per La Tempesta / distr. Master Music. “Undici Canzoni Di Merda Con La Pioggia Dentro”, il nuovissimo album di Giorgio Canali & Rossofuoco.
Ottavo album della discografia ufficiale di Giorgio Canali, è il settimo realizzato con i Rossofuoco, la band di cui è voce e chitarra. “Undici canzoni di merda con la pioggia dentro” arriva sette anni dopo l'uscita di “Rojo” e due anni dopo “Perle per porci”, un album atipico composto di cover.
Giorgio Canali, già anima dei CSI, CCCP, PRG, è uno degli ultimi poeti maledetti della scena musicale italiana: solca implacabilmente il mare magnum del nostro tempo, con un misto di timidezza, arroganza e dolcezza che è solo suo. “Undici canzoni di merda con la pioggia dentro” è un album in equilibrio perfetto tra temi personali e intimi, critica sociale e visione, attraversato da immagini fulminanti. È un disco che non assomiglia a nessuno dei precedenti, pur risultando immediatamente riconoscibile anche a un ascoltatore poco attento. La band che accompagna Giorgio Canali, si compone di Marco "Testadifuoco" Greco (basso e Voce), Luca Martelli (Batteria e Voce), Stewie Dalcol (Chitarra e Voce) e Francesco Felcini al suono.
Il titolo del nuovo disco è un'autocitazione: in "Orfani dei cieli", ultima traccia di ''Rojo'', un verso amaro e autoironico recitava "come se avessimo bisogno di un'altra canzone di merda con la pioggia dentro". Eccone undici, una dopo l'altra.
Il disco è stato anticipato dall'uscita del brano “Fuochi supplementari”.
 



 
 
Ascoltando il disco, la prima delle ''Undici canzoni di merda con la pioggia dentro'' è 'Radioattività', un brano che ci porta immediatamente nell'atmosfera plumbea di quest'album parlando di momenti oscuri in un vivere ricco di disillusione. 'Messaggi A Nessuno' tratta il tema dell'errore e del naufragio di un'esistenza che si rende però conto che ''il resto del mondo soffre davvero e non per amore''; segue 'Piove, Finalmente Piove' in cui la pioggia ha il senso di una liberazione, di un evento atteso e in grado di spazzare via del torbido, illuminando un percorso che si lega bene a quello di 'Estaate', in cui ''sta a te'' cambiare le cose.
'Undici' ha un ritmo scatenante, che batte come il cuore del protagonista, che sente la mancanza della persona amata e la va a sognare sotto un cielo stellato. C'è un richiamo ai CCCP sulle note rock di 'Emilia Parallela', brano che fa, appunto, dei paralleli tra passato e presente, in un'Emilia insofferente e in cui sembra essere in corso un'incessante processo di autodistruzione. Soffia 'Aria Fredda Del Nord' alla settima traccia ed il tempo sembra fermarsi, con l'allentarsi del ritmo che sfocia poi su quello dei 'Fuochi Supplementari', che come candele accese dai devoti in chiesa, risplendono a ricordare quei pezzi di vita che non sono stati abbastanza vissuti.
La 'Danza Della Pioggia e del Fuoco' rulla con forza sulla batteria ed è un ballo ricco ed energizzante, ed è ancora la sezione ritmica a far da padrona sul brano numero 10: 'Mille Non Piu' Di Mille', che posa sulle note del rock la molteplicità delle fonti del male esistenti a questo mondo. Chiude questa perla 'Mandate Bostik', pezzo introspettivo e riflessivo, che, per l'undicesima volta in questo disco, mostra l'essenza di una canzone avente la pioggia dentro. Una pioggia sporca, ricca di dolore e sofferenza ma anche di una visione lucida e distaccata di una realtà complessa, difficile da vivere ma in grado di dar più forza a chi lo fa. E descritta in modo superbo dal rock di Giorgio Canali e dai suoi Rossofuoco in questo imperdibile disco.

Articoli correlati

Recensioni

Gianni morandi - ‘stase...

29/11/2019 | luigirizzo

Finalmente ieri sera 28 novembre sono riuscito ad andare ad assistere a questo incredibile resident show che gianni morandi sta tenendo da inizio mese al teatro duse di b...

Recensioni

Noi mille volti e una bug...

09/11/2019 | luigirizzo

Se parlassi subito di andrea sasdelli, forse molti di voi avrebbero un vuoto di qualche secondo per associare il nome al volto e alcuni di voi si domanderebbero “chi è...

Recensioni

Sziget festival day 7 - g...

15/08/2019 | luigirizzo

questo, l’ultimo di questa esperienza, è l’unico report che vi consegno in ritardo cari lettori. A parte gli orari improbabili per partire da budapes...

2445150 foto scattate

16398667 messaggi scambiati

615 utenti online

980 visitatori online