Intervista ad Andretta Baldanza,  autrice del romanzo Lo spazio tra noi.

Intervista ad Andretta Baldanza, autrice del romanzo Lo spazio tra noi.

Andretta Baldanza è nata a Milano ed è laureata in Scienze Politiche. Il suo esordio nella narrativa avviene nel 2018 con i romance “The Viking Chronicles 1 - L'incontro” e “The Viking Chronicles 2 - L'ascesa”. “Lo spazio tra noi” (2019) è il suo ultimo romanzo, un appassionante romance dalle tinte fantascientifiche.
 
«Di cosa parla il tuo ultimo romance Lo spazio tra noi?».
Lo spazio tra noi è un romanzo che ricomprende generi diversi. È una storia sull'amore che supera le diversità, ma anche sulla forza d'animo e sulla perseveranza. È un invito a non arrendersi, a combattere sempre per superare le difficoltà per trovare una via d'uscita anche dalle situazioni più complesse.
 
«Il protagonista de Lo spazio tra noi, Malcom MacDubh, è un alieno approdato sulla Terra per svolgere delle ricerche sull'essere umano. Al primo impatto gli uomini appaiono a questo essere superiore una “razza di idioti bellicosi e sconsiderati”. Ma alla scoperta dell'amore e della creatività umana, Malcom cambia completamente idea. Che ritratto dell'umanità emerge attraverso il suo sguardo e i suoi pensieri?».
Un ritratto, credo, piuttosto realistico. C'è luce e oscurità in ognuno di noi, e quindi anche nell'umanità considerata nel proprio insieme. Ho cercato di immedesimarmi in un essere che non conosce nulla della Terra e immaginare quale potrebbe essere il primo effetto che gli farebbe venire a conoscenza della nostra storia. Inoltre, tutti prima o poi abbiamo avuto pensieri simili a quelli di Malcom: basta guardare un telegiornale qualsiasi per chiedersi come sia possibile che gli esseri umani siano in grado di esprimere un regime tale di odio, violenza, crudeltà, anche (e soprattutto) nei confronti degli indifesi. Tuttavia, per ogni bomba lanciata c'è anche un medico che cura i bambini colpiti a rischio della propria vita, per ogni barca in mezzo al mare ci sono anche persone che si prodigano con aiuti morali e materiali. Perciò, come il personaggio, anche io penso che ci sia ancora speranza, per noi idioti bellicosi.
 
«Malcom, Caylin, Daniel e Tessa sono solo alcuni dei personaggi del romanzo Lo spazio tra noi. Qual è di loro quello che più hai amato caratterizzare? E qual è invece quello che più ti somiglia, e a cui hai donato una parte importante di te?».
Il personaggio cui sono più legata è decisamente Daniel. Il romanzo nasce da una prima scena scritta molti mesi prima di cominciare davvero la stesura, ovvero la scena in cui Danny racconta la propria storia a Malcom nel pub che gestisce. Si tratta di un momento di forte impatto emotivo che mi ha coinvolto molto e che mi ha fatto sviluppare un legame speciale nei confronti di questo personaggio che sembra un tipo burbero e scontroso, ma che in fondo è solo un uomo solo che ha sofferto molto, e ha comunque continuato la sua vita accettando la propria sofferenza. C'è peraltro una piccola sorpresa a riguardo, di cui ancora non parlo molto...
Il personaggio che mi somiglia di più, invece, è Caylin. L'ho modellata a mia immagine soprattutto per quanto riguarda i suoi gusti: come me, Caylin è una nerd che ama parlare per citazioni e sa tutto - o quasi -  di serie tv e vecchi film. Siamo molto simili anche caratterialmente, essendo lei, come me, disordinata ai limiti del comprensibile e convinta che l'amore vinca su tutto; possediamo inoltre entrambe una certa dose di testardaggine, quando occorre.
 
«Hai pubblicato Lo spazio tra noi in self-publishing. Quali sono i motivi della tua scelta?».
 
I primi romanzi che ho scritto erano stati pubblicati anch'essi in self-publishing. Dopo alcuni mesi hanno attirato l'attenzione di una casa editrice, che li ha messi sotto contratto. Sono stata molto felice di questa opportunità, tuttavia cedere i diritti del tuo lavoro a una c.e. significa perdere totalmente il controllo dell'opera, perché non sarai più tu a prendere le decisioni che la riguardano, ma qualcun altro lo farà al posto tuo. Questa era una prospettiva alla quale non ero pronta, e perciò con l'ultimo lavoro non ho più voluto rivolgermi ad alcuna c.e., ma anzi ho rifiutato alcune proposte mantenendo i diritti dell'opera.
 
«Lo spazio tra noi è ambientato nell'affascinante città di Edimburgo, e nel romanzo vi è sovente l'uso della lingua gaelica. Perché hai scelto questa città scozzese come setting per la tua storia? Che valore aggiunto ha apportato alla vicenda?».
La verità è che sono innamorata della Scozia fin da bambina, in particolare da quando vidi per la prima volta il famosissimo film Highlander, l'ultimo immortale. Per Lo spazio tra noi avevo bisogno di una ambientazione vicina a un campo di battaglia, e inizialmente avevo pensato a Gettysburg, in Pennsylvania, luogo di una famosa battaglia della guerra di secessione americana. Poi, quando l'idea del romanzo era ancora embrionale nella mia mente, ho finalmente visitato Edimburgo e le Highlands. Naturalmente ne sono rimasta affascinata. Considerata la presenza anche in quella zona di un famoso campo di battaglia (Culloden Moor, a circa 200 km) ho pensato che Edimburgo potesse essere una location perfetta per le vicende del romanzo. Il valore aggiunto è senz'altro quello di avere la possibilità di parlare di una città che conosco in prima persona, trasmettendo quindi al lettore non solo le informazioni circa il luogo in sé, ma anche le emozioni legate a esso.
 
«C'è una colonna sonora che senti di consigliare da tenere di sottofondo mentre si sta leggendo Lo spazio tra noi?».
Quando penso a Malcom penso sempre a un verso della canzone Love Me Like You Do di Ellie Goulding, anche se temo che sia inestricabilmente legata a un altro personaggio, per di più molto famoso.  
Il verso è questo:
You're the fear, I don't care
'Cause I've never been so high
Follow me through the dark
Let me take you past our satellites
You can see the world you brought to life, to life
 Tu sei la paura, non mi importa
 Perché non ho mai volato tanto in alto
 Seguimi attraverso il buio
 Lascia che ti porti oltre il nostro satellite
 Vedi il mondo a cui hai dato vita
Anche se non è stato scritto per lui, mi sembra estremamente esplicativo dei sentimenti di Malcom per Caylin.
 
 
«Pensi di scrivere un seguito alle vicende narrate ne Lo spazio tra noi? O sei a lavoro su un altro romanzo?».
Un seguito vero e proprio per il momento non è in programma. Sto scrivendo uno spin off, invece, ambientato una ventina di anni prima di Lo spazio tra noi, che racconterà la storia di Danny e Liam, il mai dimenticato compagno che Danny stesso cita raccontando di sé a Malcom. Liam è un personaggio nuovissimo e ho voluto farne un giocatore di rugby. Saranno quindi due le sfide di questa nuova opera (che sarà probabilmente una novella): raccontare una relazione omosessuale, e addentrarmi nel mondo di uno sport meraviglioso che amo moltissimo.
 
 
Titolo: Lo spazio tra noi
Autore: Andretta Baldanza
Genere: Romance/Urban Sci-fi
Casa Editrice: Amazon Kindle direct publishing
Pagine: 572
Prezzo: 2,99 € (eBook)
 
Contatti
https://www.facebook.com/AndrettaBaldanzaAutrice/
https://www.instagram.com/andretta.baldanza.autrice/
https://www.amazon.it/SPAZIO-TRA-NOI-ANDRETTA-BALDANZA-ebook/dp/B07SX1JT2T
 

agenzia media, autrice, diffondi il tuo libro, il taccuino ufficio stampa, libro, romanzo, scrittrice, ufficio stampa

Articoli correlati

Interviste

Nightguide intervista ant...

05/12/2019 | luigirizzo

Sulle tracce della gioconda, in un viaggio nel tempo tutto da ridere, come sempre en travesti. Passato e presente, tradizione e attualità. C'è tutto il mondo de i legn...

Interviste

Intervista a luca brunoni...

05/12/2019 | iltaccuinopress

Luca brunoni (lugano, 1982) è uno scrittore e professore universitario. Esordisce nella narrativa con “il cielo di domani” (fontana edizioni, 2016). “Silenzi” (g...

Interviste

Nightguide intervista gli...

03/12/2019 | elisa-hassert

Gli sleeping with sirens annunciano quello che sarà il tour europeo da headliner a supporto del disco “how it feels to be lost” uscito lo scorso 6 settembre. La form...

2445150 foto scattate

16404458 messaggi scambiati

916 utenti online

1460 visitatori online